I laboratori di public history

 Partecipanti

  • Gli insegnanti coinvolti fino alla conclusione dei lavori sono stati complessivamente 10 per complessive 7 classi (2 dell’Aleramo e 5 della Vivaldi). Hanno in tutto partecipato circa 120 studenti.

Tutoraggio a distanza

  • Anche per i laboratori si è reso necessario svolgere l’attività di tutoraggio a distanza. Il gruppo di coordinamento ha messo a disposizione un cloud dedicato al fine della condivisione on line sia delle risorse per la ricerca fornite dai tutor (materiali e documenti digitali, informazioni bibliografiche, etc.) sia dei materiali via via realizzati nei laboratori.

Per tutta la durata dei laboratori è stato garantito lo uno “sportello on line” aperto a tutti gli insegnanti, ovvero appuntamenti settimanali per approfondire singoli temi e offrire opportunità di confronto sulle esperienze e sulle pratiche. Incontri individuali, con chi ne ha fatto richiesta, si sono svolti in altre date.

A partire dagli specifici temi scelti da docenti e studenti, il gruppo di coordinamento ha fornito ulteriori indicazioni metodologiche e bibliografiche, suggerito approfondimenti di ricerca, indicato  alcuni testimoni da intervistare. Altri testimoni sono stati individuati dai ragazzi stessi o dai loro insegnanti.

Sempre con gli insegnanti, nello stesso periodo in cui erano attivi i laboratori con gli studenti, si sono svolti in modalità on line due incontri speciali:

  • Elena Testa, responsabile dell’Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa, è intervenuta sull’utilizzo delle fonti audiovisive conservate nell’ Archivio.
    •  Su sollecitazione dell’insegnante Patrizia Di Lorenzo, si è svolto un focus group a cui hanno partecipato alcuni docenti, Cliomedia Public History, Orti Alti e la professoressa Loredana Ferrero, presidente del “Forum regionale per l’educazione e la scuola del Piemonte”, allo scopo di raccogliere i primi elementi di valutazione sul lavoro svolto. Al termine dell’incontro la presidente Ferrero ha invitato a presentare il progetto al convegno annuale del Forum delle Associazioni Piemontesi per la Scuola.

Luoghi e Tracce

  • Ogni laboratorio ha approfondito temi diversi relativi alla storia di Madonna di Campagna e Borgo Vittoria a partire da luoghi, tracce, evidenze architettoniche ben identificate:
    • il parco Dora,
    •  la targa commemorativa dei martiri del CLN di via Luini 90,
    • la chiesa del Santo Volto e il ponte Amedeo IX Beato,
    •  largo Giachino (già sede della Casa del Popolo e del cinema Apollo),
    • le case di ringhiera e le case di edilizia popolare degli anni Trenta e Cinquanta,
    •  i nuovi palazzi di Spina 3,
    •  la Cascina Fossata.

Realizzazione dei contenuti multimediali

  • Le diverse storie sono state ricostruite attraverso documenti d’archivio, fotografie e filmati d’epoca, interviste a testimoni, testi tratti da ricerche bibliografiche.
  • Sono stati infine prodotti audiovisivi – di varia durata e qualità – finalizzati alla realizzazione della mappa interattiva on line prevista dal progetto. La realizzazione dei diversi contenuti attraverso device digitali ha stimolato spontanee e inclusive pratiche di peer education e generato una situazione di perfetta inclusione per i ragazzi BES partecipanti al progetto.

GALLERIA FOTOGRAFICA

Alcune immagini degli studenti durante i laboratori

Immagine 1 di 5